Ricerca personalizzata

giovedì 6 marzo 2008

Se il centenario vuol dire solo lucrare

Questa lettera è l'ennesima dimostrazione delle storture dell'era del calcio a scopo di lucro, inaugurata con la legge Veltroni (pardon, approvata d'urgenza con Decreto Legge) nel 1996. In base a questa legge è stato stabilito il principio cardine che tutto va pagato, anche le maglie: ciò vale anche (e soprattutto) per i tifosi.
Se l'Inter avesse prestato le maglie del centenario per una partita di calcio dei tifosi nerazzurri dei Muratidentro con quelli del Liverpool sarebbe stato un bel gesto: anzi, uno dei modi migliori di festeggiare la ricorrenza della nascita della "Beneamata". Sarebbe stata l'occasione per "benedire", magari attraverso una grande rilevanza d'immagine per il gesto fatto dal club, questa iniziativa di amicizia tra i tifosi: in fondo il calcio è un'occasione per le persone di conoscersi. Ciò sarebbe stato anche un riconoscimento verso i propri sostenitori che pagano ogni stagione i biglietti e agli abbonamenti per le pay tv e lo stadio. Invece no: la società non ha voluto prestare le proprie maglie per una sola serata. L'incontro è per lunedì prossimo: l'Inter può ancora ripensarci. 

Aggiornamento 7 marzo 2008
Luca Renoldi mi ha scritto, evidenziando che oggi pomeriggio l'Inter consegnerà in regalo ai tifosi di Muratidentro le maglie della Champions League dell'anno scorso per la partita con i supporters del Liverpool. La società ha compiuto un gesto molto importante, in coincidenza con il proprio "giubileo" del Centenario. Il gruppo Muratidentro ringrazia per l'interessamento la responsabile commerciale nerazzurra Katia Bassi.


caro Marco,
Ecco che ci risiamo. mentre un InterClub di Milano, organizza una partita di calcio tra una selezione di Inter Club Milanesi ed una squdra di tifosi del Liverpool, così per vivere il calcio in modo rilassato e in amicizia e si preoccupa di trovare il campo, gli arbitri e la copertura finanziaria per questa iniziativa...ecco mentre avviene tutto questo l'Inter, l'FC Internazionale alla quale erano state chieste con la formula del prestito, le maglie del centenario per disputare questa partita contro i rivali inglesi, non trova di meglio che comunicare attraverso un proprio dirigente: "... purtroppo la residua disponibilità di maglie sia del centenario che nerazzurre sarà tutta impiegata per le numerosissime iniziative previste per le celebrazioni della ricorrenza."
Beh immagino che a margine dei festeggiamenti ci siano decine di partite ad esempio tra i VIPS meneghini e quelli della Mersey; o che ogni personalità invitata alla festa riceverà una maglia del centenario, o che tutte le magliette del centenario con la data di fondazione errata messe in vendita con l'approvazione di qualche sprovveduto dirigente di Via Durini siano tutte finite in qualche inceneritore...immagino tutto questo, però credo che sia un'ennesima occasione persa.
A questo riguardo qualora l'Inter dovesse passare il turno di CL, sono già al lavoro per organizzare con la squadra dei tifosi dei prossimi avversari, una sfida in perfetto stile Rollerball, il film degli anni 70 diretto da Norman Jewinson nel quale due squadre rivali si menavano di santa ragione su una pista di pattinaggio con il solo scopo di sfogare la propria violenza repressa.
Probabilmente questa nuova iniziativa avrà il giusto risalto e l'apprezzamento di Brand e e Case Rosse, di registi e di fotografi...insomma di margnuffoni vari.
La partita comunque si farà ugualmente, si giocherà alle ore 21 di lunedì 10 marzo al centro sportivo Baggio 2^ in Via Olivieri 11 a Milano i tifosi della beneamata indosseranno le proprie maglie nerazzurre quelle che ognuno di loro custodisce negli armadi per i grandi eventi, per le grandi occasioni. Peccato però che indossandole per questa partita non potranno la sera del giorno successivo sfoggiarle sugli spalti di San Siro.

Luca Renoldi

IC Muratidentro

1 commento:

Anonimo ha detto...

Ahhh io la sera dopo mi metto quella sudata.

K

il pallone in confusione

Registrazione n° 61 del 28 settembre 2009 presso il Tribunale di Napoli
Sede: corso Meridionale 11, 80143 Napoli
Editore e direttore responsabile: Marco Liguori
email marco_liguori@katamail.com

Si prega di non intasare le caselle di posta elettronica con spam pubblicitario e di altro tipo (come appelli politici). Questo sito tratta solo di calcio, finanza del calcio e di argomenti affini. Ogni abuso sarà punito.

Le foto presenti su "il pallone in confusione" sono state in gran parte prese da siti Internet: dovrebbero essere di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, possono segnalarlo a uno dei due indirizzi email sopra indicati