Ricerca personalizzata

domenica 21 settembre 2008

Il Milan straccia la Lazio anche con le statistiche

Molto elevata la pericolosità dei rossoneri, pari a 87,9% contro appena il 42,1% dei biancocelesti. Diavolo ad alto rendimento nelle conclusioni: quattro reti su 15 tiri totali di cui nove in porta

Oltre al 4-1 finale, anche le statistiche Panini Digital-Lega Calcio affermano che stasera il Milan è passato come un rullo compressore sulla malcapitata Lazio. Innanzitutto l'alto rendimento nei tiri in porta: su 15 complessivi (di cui cinque di Kakà, tre di Borriello e tre di Pato), nove sono giunti nello specchio della porta e quattro sono passati alle spalle del portiere biancoceleste Carrizo. La Lazio ha effettuato solo cinque conclusioni in porta su 13 complessive, con un gol. Impressionante il numero di palle giocate dalla formazione di Ancelotti: 630 contro 529.
Devastante l'indice di pericolosità dei rossoneri, ossia la capacità di produzione offensiva (composta da verticalizzazioni, creare occasioni da rete e capacità di giungere a tiro) pari all'87,9% contro appena il 42,1% della squadra di Delio Rossi. La quale si è rivelata poco efficace anche in difesa: la percentuale di protezione della propria area non è andata oltre il 57%, contro il 65,3% dei Milan. Il "diavolo" ha ottenuto anche una discreta supremazia teritoriale in area avversaria con poco più di 12 minuti contro i 10 della Lazio.

Marco Liguori

(Riproduzione riservata, possibile soltanto dietro citazione della fonte)


Le statistiche di Milan-Lazio
(Fonte Panini Digital-Lega Calcio)











Sintesi di Milan-Lazio

Nessun commento:

il pallone in confusione

Registrazione n° 61 del 28 settembre 2009 presso il Tribunale di Napoli
Sede: corso Meridionale 11, 80143 Napoli
Editore e direttore responsabile: Marco Liguori
email marco_liguori@katamail.com

Si prega di non intasare le caselle di posta elettronica con spam pubblicitario e di altro tipo (come appelli politici). Questo sito tratta solo di calcio, finanza del calcio e di argomenti affini. Ogni abuso sarà punito.

Le foto presenti su "il pallone in confusione" sono state in gran parte prese da siti Internet: dovrebbero essere di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, possono segnalarlo a uno dei due indirizzi email sopra indicati