Ricerca personalizzata

lunedì 8 settembre 2008

Napoli: Osservatorio del Viminale attende le decisioni del giudice sportivo

Così si è espresso il presidente Domenico Mazzilli dai microfoni di Radio Anch'io sport. La decisione di Tosel è prevista in giornata

«Aspettiamo la decisione del Giudice sportivo e trarremo le nostre conclusioni». Così si è espresso ai microfoni della trasmissione "Radio Anch'io Sport" di Radio Rai1 Domenico Mazzilli, presidente dell'Osservatorio nazionale sulle manifestazioni sportive, per prendere provvedimenti di ordine pubblico riguardo allo stadio San Paolo di Napoli. Sulla questione, ha detto l'alto dirigente del Viminale, «non posso anticipare nulla»: si vedrà dopo le decisioni prese in giornata da Giampaolo Tosel, che dovrà stabilire eventuali sanzioni avvenuti fuori dalla stadio Olimpico di Roma, prima e dopo Roma-Napoli.
Ma secondo Mazzilli, l'impianto di Fuorigrotta resta comunque ad alto rischio: «Per la prossima giornata di campionato abbiamo il problema di Napoli-Fiorentina». Anche sulla situazione di domenica prossima, il numero uno dell'Osservatorio non ha voluto sbilanciarsi più di tanto, in attesa delle decisioni della Giustizia sportiva. «Stiamo cercando di acquisire le notizie che possano portare - ha proseguito - alla decisione più giusta per tutti quanti. Abbiamo dimenticato tutti che c'era un'altra partita nella prima giornata di serie A con gli stessi rischi di Roma-Napoli, che era Fiorentina-Juve e tutto è andato bene. Anche ieri in serie B c'era Ancona-Ascoli, altra partita a rischio e anche in questo caso tutto e' andato bene. Il lavoro è ancora lungo ma non è tutto da buttare». 
Mazzilli ha però individuato alcuni aspetti positivi evidenziati nella prima giornata di campionato. «L'obiettivo comune è quello di tirare fuori dal contesto i violenti e per questo serve il contributo della parte buona della tifoseria che è la netta maggioranza. Allo stadio Olimpico non è successo nulla, siamo riusciti a fare molto dentro gli stadi, dobbiamo ancora fare molto per cio' che accade fuori dallo stadio. La violenza spesso si esterna in un'area di servizio che non ha nulla a che vedere con gli impianti». Oltre alla repressione della violenza negli stadi, occorre però anche un'opera di prevenzione con la sensibilizzazione dei tifosi. «E' una partita della civiltà - ha concluso Mazzilli - contro la violenza. Ci faremo promotori di progetti culturali e di spot educativi in tal senso».
Marco Liguori
(Riproduzione riservata, possibile soltanto dietro citazione della fonte)

Nessun commento:

il pallone in confusione

Registrazione n° 61 del 28 settembre 2009 presso il Tribunale di Napoli
Sede: corso Meridionale 11, 80143 Napoli
Editore e direttore responsabile: Marco Liguori
email marco_liguori@katamail.com

Si prega di non intasare le caselle di posta elettronica con spam pubblicitario e di altro tipo (come appelli politici). Questo sito tratta solo di calcio, finanza del calcio e di argomenti affini. Ogni abuso sarà punito.

Le foto presenti su "il pallone in confusione" sono state in gran parte prese da siti Internet: dovrebbero essere di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, possono segnalarlo a uno dei due indirizzi email sopra indicati