Ricerca personalizzata

venerdì 5 settembre 2008

Torino-Lecce: denunciati tre tifosi granata e cinque leccesi

Per tutti scatterà il Daspo esteso dagli stadi alle loro zone limitrofe

Altri 8 tifosi sono stati identificati e denunciati dalla Digos di Torino per varie ipotesi di reato contestate riguardo alla partita Torino-Lecce di domenica scorsa, svoltasi nel capoluogo piemontese.  Tra essi vi sono tre sostenitori granata denunciati per aver tentato di invadere il campo di gioco: vi è anche un ragazzo di 17 anni.
Inoltre, la Digos ha individuato e denunciato altri cinque tifosi del Lecce: la loro età è inclusa tra i 21 e i 31 anni. Le forze dell'ordine sono risalite ad essi esaminando accuratamente i filmati girati dalle telecamere: tre erano in possesso di materiale atto ad offendere, mentre gli altri due perchè avevano il volto coperto da sciarpe. Un ultrà in passato era stato sottoposto a ben 4 Daspo. 
Il questore di Torino, Aldo Faraoni, firmerà a breve il Daspo (Divieto di accedere alle manifestazioni sportive) per tutti i tifosi denunciati. Il divieto sarà esteso anche per le vie limitrofe agli stadi. Proprio riguardo alla partita Torino-Lecce, erano stati denunciati e sottoposti al Daspo nove tifosi pugliesi: per sei di essi il divieto è per un anno, per gli altri di due anni. Gli ultrà giallorossi guidavano un pulmino che trasportava petardi, chiavi inglesi, bottiglie di vetro vuote e un gancio traino. Tutto il materiale era stato rinvenuto nel corso di una perquisizione dalla polizia, che ha anche sequestrato ai nove alcune dosi di hashish e cocaina.
Marco Liguori
(Riproduzione riservata, possibile soltanto dietro citazione della fonte)

Nessun commento:

il pallone in confusione

Registrazione n° 61 del 28 settembre 2009 presso il Tribunale di Napoli
Sede: corso Meridionale 11, 80143 Napoli
Editore e direttore responsabile: Marco Liguori
email marco_liguori@katamail.com

Si prega di non intasare le caselle di posta elettronica con spam pubblicitario e di altro tipo (come appelli politici). Questo sito tratta solo di calcio, finanza del calcio e di argomenti affini. Ogni abuso sarà punito.

Le foto presenti su "il pallone in confusione" sono state in gran parte prese da siti Internet: dovrebbero essere di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, possono segnalarlo a uno dei due indirizzi email sopra indicati