Ricerca personalizzata

martedì 14 ottobre 2008

Arbitrato Napoli-Figc: curve del San Paolo restano chiuse

Il collegio arbitrale del Coni si e' dichiarato incompetente in merito al ricorso del Napoli contro la chiusura delle curve dello stadio San Paolo, decisa dopo i disordini della prima giornata di campionato con la Roma. La decisione e' stata presa a maggioranza dal collegio arbitrale presieduto dall'avvocato Dario Buzzelli, con il dissenso dell'avvocato Angelo Piazza. (Adnkronos)
''La scelta operata dai giudici e' stata quella di decidere di non decidere. In questo modo al Napoli e' stata negata sia la giustizia sportiva e, visti i tempi, sabato c'e' la gara con la Juventus, anche quella amministrativa''. E' dura la presa di posizione dell'avvocato Mattia Grassani sulla dichiarazione di ''incompetenza'' della Camera di conciliazione e arbitrato del Coni circa il ricorso del club partenopeo contro la chiusura delle porte decisa dal giudice sportivo dopo gli incidenti alla prima di campionato. ''Ritengo il lodo erroneo, infondato e negatorio dei piu' elementari principi di giustizia - ha aggiunto il legale -. La soluzione adottata dall'organo ha impedito ogni disamina, nel merito, dei fatti di causa. Perche' il Collegio non ha, invece, di chiudere le porte in faccia al Napoli, affrontato e preso posizione circa i concreti argomenti portati all'attenzione della Camera di conciliazione?''. Materiale che, sottolinea Grassani, convergeva ''verso l'estraneita' della societa' Napoli da qualsivoglia responsabilita' negli incidenti di Roma-Napoli. Possibile che il supremo organo di giustizia sportiva non abbia concesso agli azzurri il diritto di difesa che a tutti viene riconosciuto avanti al Coni? Una vicenda cosi' delicata, dopo la pronuncia del Giudice sportivo Tosel, ha avuto un solo grado di giudizio, quello della Corte di giustizia federale in Figc. La scelta operata dai giudici e' stata quella di decidere di non decidere''. ''Sulle anomalie di questa pronuncia - conclude l'avvocato del Napoli -, almeno sotto il profilo procedurale, emblematica risulta che e' stata presa non all'unanimita', ma a maggioranza, evento che, in oltre 250 lodi arbitrali, dal 2002 ad oggi, si e' verificato, a mia memoria, una o due sole altre volte anni e anni fa''. (ANSA)

Nessun commento:

il pallone in confusione

Registrazione n° 61 del 28 settembre 2009 presso il Tribunale di Napoli
Sede: corso Meridionale 11, 80143 Napoli
Editore e direttore responsabile: Marco Liguori
email marco_liguori@katamail.com

Si prega di non intasare le caselle di posta elettronica con spam pubblicitario e di altro tipo (come appelli politici). Questo sito tratta solo di calcio, finanza del calcio e di argomenti affini. Ogni abuso sarà punito.

Le foto presenti su "il pallone in confusione" sono state in gran parte prese da siti Internet: dovrebbero essere di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, possono segnalarlo a uno dei due indirizzi email sopra indicati