Ricerca personalizzata

mercoledì 15 ottobre 2008

La crisi finanziaria non toccherà la Bundesliga

Lo ha dichiarato il direttore generale Seifert al quotidiano  Frankfurter Allgemeine Zeitung, sottolineando che i club in Germania spendono per gli ingaggi dei calciatori il 40% delle entrate . Il dirigente non ha però spiegato se esistono debiti riguardanti somme dovute ai giocatori, al fisco, agli enti previdenziali e alle banche per prestiti

L'Adnkronos ha ripreso le dichiarazioni rilasciate al quotidiano Frankfurter Allgemeine Zeitung da Christian Seifert, direttore generale della Lega Calcio tedesca (Dfl), sullo stato di salute dei conti del calcio tedesco. «Forse la Bundesliga ha meno glamour di altri campionati. Di sicuro è più sana e più affidabile» ha affermato il dirigente. Seifert è sicuro che la crisi finanziaria che ha investito i mercati mondiali non avrà effetti negativi sulla Bundesliga. «Non possiamo escludere che ci troveremo in acque agitate - ha proseguito il direttore generale - ma la nostra barca è in buone condizioni». I club in Germania «spendono per gli ingaggi dei giocatori circa il 40% delle entrate. In altri paesi si arriva al 60-70%». Insomma, sembrerebbe una stoccata alla Lega Calcio nostrana, dove di recente è scattato l'allarme per il pagamento degli stipendi in serie B. Resta però da capire quale sia lo stato debitorio delle società della massima serie tedesca. Se è vero che adesso la spesa degli emolumenti ai calciatori è abbastanza ridotta, si dovrebbe capire se esistono somme dovute dai club non solo agli eroi del campionato, ma anche al fisco, agli enti previdenziali e alle banche per prestiti. E' anche su questi indicatori che si misura la salute del sistema calcistico: ma questo Seifert non lo dice. Ci si attendono dati in merito.
Marco Liguori
(Riproduzione riservata, consentita soltanto dietro citazione della fonte)

1 commento:

3my78 ha detto...

Non toccherà neanche l'Italia...o meglio certa Italia,fin quando ci saranno presidenti che deruberanno i poveri azionisti per ripagare i propri debiti!
Ogni riferimento verso l'Inter F.C. è puramente casuale ;-)

il pallone in confusione

Registrazione n° 61 del 28 settembre 2009 presso il Tribunale di Napoli
Sede: corso Meridionale 11, 80143 Napoli
Editore e direttore responsabile: Marco Liguori
email marco_liguori@katamail.com

Si prega di non intasare le caselle di posta elettronica con spam pubblicitario e di altro tipo (come appelli politici). Questo sito tratta solo di calcio, finanza del calcio e di argomenti affini. Ogni abuso sarà punito.

Le foto presenti su "il pallone in confusione" sono state in gran parte prese da siti Internet: dovrebbero essere di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, possono segnalarlo a uno dei due indirizzi email sopra indicati