Ricerca personalizzata

mercoledì 7 gennaio 2009

Coni: va in pensione la Camera di conciliazione

Sono stati emanati i codici dei nuovi organi di giustizia sportiva, l’Alta Corte di giustizia sportiva e il Tribunale Nazionale di Arbitrato per lo Sport e Disciplina degli Arbitri, che entreranno in vigore il prossimo 22 gennaio


La Camera di Conciliazione del Coni va in pensione, dopo un lungo e onorato servizio. Ne ha dato notizia poco fa l'ente olimpico sul suo sito. Nel comunicato si legge che il Presidente dell’Alta Corte di giustizia sportiva, Riccardo Chieppa, «ha emanato il Codice dell’Alta Corte di giustizia sportiva e il Codice dei giudizi dinanzi al Tribunale Nazionale di Arbitrato per lo Sport e Disciplina degli Arbitri. La divulgazione dei predetti Codici prevede l’entrata in vigore il 22 gennaio 2009, al quindicesimo giorno successivo alla pubblicazione».
Nella nota del Coni prosegue specificando che la composizione del nuovo sistema di giustizia sportiva, «dopo l’approvazione con decreto da parte dei Ministeri competenti, era stato ufficializzato lo 25 giugno 2008 dal Consiglio Nazionale, in relazione alle novità riguardanti lo Statuto. Il sistema è composto dall’Alta Corte di Giustizia Sportiva - competente su questioni riguardanti diritti indisponibili o per le quali le parti non abbiano pattuito la competenza arbitrale, e dal Tribunale Nazionale di Arbitrato per lo Sport, competente, laddove previsto dagli Statuti o dai regolamenti delle Federazioni Sportive Nazionali».
Marco Liguori

Clicca qui per scaricare il codice dell'Alta Corte di giustizia sportiva

Clicca qui per scaricare il codice del Tribunale Nazionale di Arbitrato per lo Sport e Disciplina degli Arbitri

Nessun commento:

il pallone in confusione

Registrazione n° 61 del 28 settembre 2009 presso il Tribunale di Napoli
Sede: corso Meridionale 11, 80143 Napoli
Editore e direttore responsabile: Marco Liguori
email marco_liguori@katamail.com

Si prega di non intasare le caselle di posta elettronica con spam pubblicitario e di altro tipo (come appelli politici). Questo sito tratta solo di calcio, finanza del calcio e di argomenti affini. Ogni abuso sarà punito.

Le foto presenti su "il pallone in confusione" sono state in gran parte prese da siti Internet: dovrebbero essere di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, possono segnalarlo a uno dei due indirizzi email sopra indicati