Ricerca personalizzata

giovedì 29 gennaio 2009

La Vecchia Signora vale 256,3 milioni

A tanto ammonta la quotazione di mercato del parco calciatori bianconero, rilevato da “il pallone in confusione”. “Pezzi da novanta” Buffon e Trezeguet, seguiti da Chiellini, dal capocannoniere Amauri e dal capitano Del Piero, primo per numero di assist vincenti

“Il pallone in confusione” alza il velo sul valore del parco giocatori della Juventus. Stando a quanto riportato dal sito Transfermarkt.de l’attuale valore di mercato complessivo della “damigella d’onore” della serie A, per ora dietro la “regina” Inter, si aggira sui 256,3 milioni di euro a fronte di un’età media di 29 anni, la più alta del massimo campionato assieme al Milan. La rosa della Vecchia Signora presenta una cifra terza per valore rispetto a quella dei rossoneri, pari a 330,3 milioni.
Il “pezzo da novanta” dei bianconeri è Buffon con un prezzo iniziale di 32 milioni. Le quotazioni del portierone della Nazionale restano al rialzo, nonostante l’infortunio che lo ha costretto a giocare soltanto sei volte in serie A (una volta rispettivamente in Champions League e in Coppa Italia) per complessivi 513 minuti. Decisamente più economico il suo collega Manninger: il titolare della nazionale austriaca è valutato 3 milioni, dopo aver collezionato 1395 minuti in 16 presenze e una media di 0,73 reti subite a gara. Secondo per valore dietro Buffon c’è un altro illustre infortunato, Trezeguet, che ieri sera è rientrato a Udine nel finale: la sua base d’asta è fissata attorno ai 25 milioni. Probabilmente ha influito l’interesse manifestato qualche settimana fa dal Manchester City dello sceicco Mansour.
La terza posizione del podio dei valori di mercato della Vecchia Signora spetta a Chiellini, quotato 18,5 milioni: per lui 15 presenze in campionato con 1350 minuti giocati e due reti segnate. Distanziato di un’incollatura è il capocannoniere Amauri con i suoi 18 milioni: 21 partite giocate per 1757 minuti, 11 gol segnati con una media di una marcatura ogni 159 minuti. Restando sempre nel reparto avanzato, chi vorrà accaparrarsi Del Piero (nella foto) dovrà mettere sul tavolo un assegno da 15 milioni, solo per iniziare i colloqui per la cessione: se si concretizzasse sarebbe una plusvalenza piena, poiché il valore di libro del capitano è zero. L’Alex nazionale sta vivendo una nuova giovinezza con i suoi sette gol in 17 incontri disputati per 1382 minuti totali, con una media di una rete ogni 197 minuti. Completa il suo ritratto di uomo squadra il suo record personale di assist vincenti: ben otto. Il capitano ha lo stesso valore di Camoranesi: per il centrocampista otto partite (386 minuti) e un gol.
E restiamo ancora nel reparto centrale. La classifica dei valori base vede in testa Sissoko (12,5 milioni), seguito da Poulsen (12 milioni), Giovinco e Nedved (9 milioni), Zanetti (8,5 milioni), Tiago (8 milioni), Grygera (7 milioni), Salihamidzic (6 milioni) e Marchionni (5 milioni). L’autore della rete contro la Fiorentina, Marchisio, presenta un valore iniziale di 2,5 milioni.
Ad esclusione di Chiellini, al primo posto della graduatoria dei prezzi dei difensori c’è lo svedese Mellberg (9 milioni). Chi desidera il difensore della Nazionale Legrottaglie dovrà pensare a una cifra iniziale per le trattative non lontana da 6,5 milioni. Invece queste sono i valori iniziali degli altri difensori: Molinaro (4,2 milioni), Knezevic (3,8 milioni) e De Ceglie (3,2 milioni). L’infortunato Zebina, che non ha disputato finora partite, vale 3,5 milioni: a causa dei suoi problemi fisici, il sito Transfermarkt.de segnala le sue quotazioni al ribasso.
Marco Liguori
Riproduzione riservata, consentita soltanto dietro citazione della fonte

Nessun commento:

il pallone in confusione

Registrazione n° 61 del 28 settembre 2009 presso il Tribunale di Napoli
Sede: corso Meridionale 11, 80143 Napoli
Editore e direttore responsabile: Marco Liguori
email marco_liguori@katamail.com

Si prega di non intasare le caselle di posta elettronica con spam pubblicitario e di altro tipo (come appelli politici). Questo sito tratta solo di calcio, finanza del calcio e di argomenti affini. Ogni abuso sarà punito.

Le foto presenti su "il pallone in confusione" sono state in gran parte prese da siti Internet: dovrebbero essere di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, possono segnalarlo a uno dei due indirizzi email sopra indicati