Ricerca personalizzata

giovedì 28 agosto 2008

Matarrese: «Nessuna accordo tra Rai e Lega Calcio»

Secondo il presidente ha spiegato che la richiesta era di 50 milioni: l'intesa è sfumata per 6 milioni-6 milioni e mezzo di euro

Addio a "Tutto il calcio minuto per minuto" e alla "Domenica sportiva". Non è stato raggiunto il tanto sperato accordo dei tifosi tra Rai e Lega calcio per la vendita dei diritti in chiaro del calcio. Il presidente della Lega Calcio Antonio Matarrese ha detto che «è stata fumata nera» spiegando che la richiesta era di 50 milioni e che l'intesa è sfumata per 6 milioni-6 milioni e mezzo di euro. La prinma offerta della Lega era di 70 milioni, mentre la Rai aveva offerto due giorni fa 20 milioni. ''Mi dispiace molto - ha commentato Matarrese lasciando viale Mazzini - perche' ci siamo impegnati tanto, ma non siamo riusciti a trovare un accordo, nonostante ci fossimo quasi arrivati''. L'intesa ha proseguito Matarrese, uscendo dalla sede Rai di viale Mazzini a Roma, «è sfumata per sei milioni - sei milioni e mezzo di euro, nonostante le nostre richieste fossero gia' state ampiamente scontate da parte nostra. Io ho abbassato l'asticella, la Rai invece non lo ha fatto».
La replica per la Rai è stata affidata al direttore generale Claudio Cappon, secondo cui la responsabilità di un blackout del pallone sulla tv in chiaro «è responsabilità della Lega calcio e mi auguro che le squadre riflettano molto su quanto sta accadendo e sul rischio che il calcio italiano perda visibilità». Cappon ha proseguito sottolineando che la Rai alla fine aveva offerto alla Lega 36,5 milioni di euro per i diritti tv in chiaro in esclusiva e per quelli radiofonici. Ma la Lega ha ribadito il suo fermo "niet" poiché puntava ad ottenere una cifra attorno ai 40 milioni di euro, togliendo in parte l'esclusiva alla Rai e coinvolgendo nell'operazione anche Mediaset. Il direttore generale ha confermato che questa domenica non ci sarà il calcio sui tre canali della tv di stato, anche se andrà in onda 'La domenica sportiva' incentrata però su altri sport. In radio ci saranno soltato aggiornamenti ogni 15 minuti, ma non ci sarà la storica trasmissione 'Tutto il calcio minuto per minuto" ennesima vittima del calcio a scopo di lucro.
Marco Liguori

1 commento:

Tifoso incallito ha detto...

E vi pare possibile che per 6,5 milioni non si mettano d'accordo?
Ma smettetela, con questa pantomima!
Provate a chiamare il numero verde di Mediaset per l'attivazione delle schede e vedrete che man mano che risulterà meno intasato il giorno dopo si troverà l'accordo per i diritti in chiaro. Sentirete le circostanziate dichiarazioni soddisfatte dei dirigenti del calcio e della tv.
Ma fatemi il piacere!
Scommettiamo che il 4 settembre guarda caso l'accordo sarà trovato?
Provare per credere e al cuor non si comanda.

il pallone in confusione

Registrazione n° 61 del 28 settembre 2009 presso il Tribunale di Napoli
Sede: corso Meridionale 11, 80143 Napoli
Editore e direttore responsabile: Marco Liguori
email marco_liguori@katamail.com

Si prega di non intasare le caselle di posta elettronica con spam pubblicitario e di altro tipo (come appelli politici). Questo sito tratta solo di calcio, finanza del calcio e di argomenti affini. Ogni abuso sarà punito.

Le foto presenti su "il pallone in confusione" sono state in gran parte prese da siti Internet: dovrebbero essere di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, possono segnalarlo a uno dei due indirizzi email sopra indicati