Ricerca personalizzata

lunedì 15 settembre 2008

Quattro laziali denunciati per aggressione a tifoso Sampdoria

Aggressione ieri a Roma al termine di Lazio-Sampdoria. Poco dopo le 18, durante l'uscita del pubblico dai cancelli dello stadio Olimpico, in Piazza Maresciallo Giardino, quattro tifosi laziali, che viaggiavano a bordo di un'automobile, hanno incrociato all'altezza di un semaforo due tifosi della Sampdoria appiedati. Uno dei sostenitori biancocelesti è sceso dalla vettura e ha colpito con calci alla schiena uno dei due genovesi. Sono subito intervenuti due agenti del commissariato ''Prati'', addetti proprio al servizio di prevenzione per il deflusso delle tifoserie. Alla vista dei poliziotti, gli aggressori hanno cercato di dileguarsi ma dopo un breve tratto sono stati bloccati: è stato inoltre trovato a terra un coltello a scatto gettato dagli occupanti dell'autovettura. Tutti sono stati portati al Commissariato ''Prati'' dove i quattro giovani romani sono stati denunciati per resistenza a pubblico ufficiale e possesso ingiustificato di arma da taglio: l'aggressore e' stato denunciato per percosse. Nei confronti dei quattro, incensurati, verra' inoltrata proposta per l'applicazione del Daspo, ossia provvedimento di divieto d'accesso nei luoghi dove si svolgono le manifestazioni sportive.
Marco Liguori
(Riproduzione riservata, possibile soltanto dietro citazione della fonte)

Nessun commento:

il pallone in confusione

Registrazione n° 61 del 28 settembre 2009 presso il Tribunale di Napoli
Sede: corso Meridionale 11, 80143 Napoli
Editore e direttore responsabile: Marco Liguori
email marco_liguori@katamail.com

Si prega di non intasare le caselle di posta elettronica con spam pubblicitario e di altro tipo (come appelli politici). Questo sito tratta solo di calcio, finanza del calcio e di argomenti affini. Ogni abuso sarà punito.

Le foto presenti su "il pallone in confusione" sono state in gran parte prese da siti Internet: dovrebbero essere di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, possono segnalarlo a uno dei due indirizzi email sopra indicati