Ricerca personalizzata

venerdì 24 ottobre 2008

Curiosità statistiche: Lazio più pericolosa in attacco del Napoli

La formazione romana riesce a essere più concreta (60,7%) rispetto a quella di Reja nelle prime sette giornate di campionato. Gli azzurri però hanno una maggiore propensione offensiva (47,4%). Inoltre, ottobre è un mese dal rendimento mediocre per l’allenatore biancoceleste Rossi: soltanto un punto a partita

Domenica il Napoli sfiderà la squadra più pericolosa del torneo di serie A. Infatti, secondo le statistiche Panini Digital-Lega Calcio, la Lazio presenta la maggior percentuale di produzione offensiva, pari al 60,7%. Questo indice è composto dalla capacità di mantenere il possesso palla, capacità di verticalizzare, capacità di giungere al tiro, capacità di creare occasioni da rete. Insomma, la squadra di Delio Rossi riesce a mettere a frutto le 528 palle giocate in media nelle prime sette giornate di campionato, i 9 minuti e 42 secondi di superiorità territoriale, e il 60,4% di passaggi riusciti. Elevata anche la media dei tiri: sette nello specchio della porta sui 17 scagliati per ciascun incontro. In tutte queste caratteristiche la Lazio è superiore al Napoli. La squadra biancoceleste si preannuncia come un cliente molto difficile per la formazione di Eddy Reja: anche perché ha un indice di difesa della propria area di rigore elevato (61,5% contro 56% degli azzurri). Ma il Napoli ha una caratteristica superiore: la percentuale di attaccare la porta avversaria, 47,4% contro 44,7%. La formazione partenopea ha dunque una maggiore propensione offensiva: ma i numeri dicono che non riesce a concretizzare. Lasciando da parte per un momento i numeri, potrebbe anche accadere che all’Olimpico ci sia un’inversione di tendenza a favore degli azzurri.
Ciò potrebbe accadere anche perché il mese di ottobre è da sempre mese nero per le formazioni allenate da Delio Rossi. Secondo le statistiche di Football Data, l’allenatore biancoceleste viaggia alla media molto mediocre di un punto per partita: essa è il frutto di un bilancio composto da 12 vittorie, 20 pareggi e 24 sconfitte, in 56 partite disputate in campionati professionistici. Da quando allena la Lazio, il suo bilancio in ottobre è 2 vittorie, 5 pareggi ed 8 sconfitte in 15 giornate di campionato, media punti-gara 0,73. La Lazio ha sempre segnato almeno una rete in ciascuna delle ultime 16 gare interne di serie A, per un totale di 28 reti all'attivo. L'ultimo digiuno casalingo ufficiale biancoceleste risale al 3 novembre 2007 quando, in serie A, la Lazio venne sconfitta per 0-1 dalla Fiorentina. La formazione del presidente Lotito è assieme all'Udinese, una delle due squadre più corrette della serie A 2008/09: ha subito soltanto 12 ammonizioni subite in 7 giornate.Lazio e Napoli sono due delle tre formazioni della serie A 2008/09 che guadagnano il maggior numero di punti tra primi e secondi tempi dopo 7 turni di campionato. Il saldo attivo della squadra di Delio Rossi è di +6 (come quello del Catania), mentre quello del Napoli e' addirittura di +7 (primatista solitario).
Marco Liguori
(Riproduzione riservata, consentita soltanto
dietro citazione della fonte)
Le statistiche di Lazio-Napoli (cliccare sopra per ingrandire)







Nessun commento:

il pallone in confusione

Registrazione n° 61 del 28 settembre 2009 presso il Tribunale di Napoli
Sede: corso Meridionale 11, 80143 Napoli
Editore e direttore responsabile: Marco Liguori
email marco_liguori@katamail.com

Si prega di non intasare le caselle di posta elettronica con spam pubblicitario e di altro tipo (come appelli politici). Questo sito tratta solo di calcio, finanza del calcio e di argomenti affini. Ogni abuso sarà punito.

Le foto presenti su "il pallone in confusione" sono state in gran parte prese da siti Internet: dovrebbero essere di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, possono segnalarlo a uno dei due indirizzi email sopra indicati