Ricerca personalizzata

lunedì 27 ottobre 2008

Lecce-Juve del 2004: Moggi dal giudice di pace

Un gruppo di tifosi della squadra salentina si sono rivolti alla Federconsumatori per l'incontro finito nel calderone di Calciopoli per una telefonata tra l'ex dg e l'ex arbitro De Santis. La sentenza è prevista per i prossimi giorni

Altra grana giudiziaria per l'ex direttore generale della Juve, Luciano Moggi e per l'ex arbitro romano Massino De Santis. I due, infatti, sono finiti sotto processo per una specie di class action di un gruppo di tifosi del Lecce che hanno chiesto il risarcimento del biglietto ed il riconoscimento di un danno esistenziale per la presunta combine relativa alla partita Lecce-Juventus del campionato di serie A 2004-05. Quella gara - conclusasi 1-0 per i bianconeri, grazie ad un gol di Del Piero è finita nel calderone dell'inchiesta su Calciopoli per una telefonata fra l'allora direttore generale della Juventus e l'arbitro De Santis. Il sospetto che quella chiamata sarebbe servita ad aggiustare la gara (da rinviare per l'impraticabilità del terreno di gioco piuttosto che essere giocata) ha spinto i tifosi giallorossi a rivolgersi alla Federconsumatori per ottenere il risarcimento del biglietto per aver assistito ad una partita ritenuta truccata ai danni del Lecce e (inevitabilmente) agli stessi sostenitori del Lecce che avevano pagato il biglietto nella convinzione di assistere ad una gara vera. L'ex dg juventino, questa mattina è stato sentito per un quarto d'oro nell'ufficio del giudice di pace di Lecce. Moggi non solo ha negato di aver aggiustato la gara, ma anche di essersi sentito con De Santis. Stesse dichiarazioni aveva reso l'arbitro romano, interrogato l'estate scorsa. A giorni, il giudice di pace leccese, Rochira emetterà la sentenza, non prima però di aver ascoltato il vice presidente del Lecce, avv. Mario Moroni e l'ex tecnico dei salentini, Zednek Zeman.
Fonte: Italpress

Nessun commento:

il pallone in confusione

Registrazione n° 61 del 28 settembre 2009 presso il Tribunale di Napoli
Sede: corso Meridionale 11, 80143 Napoli
Editore e direttore responsabile: Marco Liguori
email marco_liguori@katamail.com

Si prega di non intasare le caselle di posta elettronica con spam pubblicitario e di altro tipo (come appelli politici). Questo sito tratta solo di calcio, finanza del calcio e di argomenti affini. Ogni abuso sarà punito.

Le foto presenti su "il pallone in confusione" sono state in gran parte prese da siti Internet: dovrebbero essere di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, possono segnalarlo a uno dei due indirizzi email sopra indicati