Ricerca personalizzata

giovedì 4 dicembre 2008

Bolelli: "Io paragonato a Moggi? Adisco vie legali"

Ieri l'ultimo affondo della Federtennis su Simone Bolelli apparso sul sito della federazione - che ha definito la richieste fatte dall'atleta al suo circolo di non tesserarlo per il 2009 come "un tentativo di sottrarsi alla giustizia sportiva, sul modello di quanto già fatto da Moggi in Calciopoli" - oggi immediata la replica del tennista bolognese e la conferma di adire le vie legali per l'intera vicenda. "L'infelice paragone con "Calciopoli" - afferma in una nota l'avv. Paolo Nicodemo, legale del tennista - e con la strategia difensiva adottata dal Sig. Moggi, pubblicato sul sito federale, è del tutto inappropriato, in quanto Simone Bolelli non può avere alcun interesse a "sottrarsi" ad un'eventuale squalifica, poiché è già stato pesantemente sanzionato dalla delibera del Consiglio Federale, con una "scomunica" senza precedenti adottata all'indomani dell'incontro di Coppa Davis Italia-Lettonia". Bolelli e il suo allenatore Claudio Pistolesi intendono ribadire che "l’unico scopo della loro rinuncia al tesseramento Fit consiste nella volontà di non intrattenere più alcun rapporto con l'attuale dirigenza federale, in conseguenza dei pesantissimi attacchi personali subiti nell'ultimo periodo".
Fonte: Ansa
Leggi anche Statuto Figc: Moggi non può più tesserarsi
Corte federale respinge ricorso Moggi per squalifica Calciopoli

1 commento:

Ricio ha detto...

davvero un bel blog...v'invito nel mio...si chiama Citysport ed è una piccola neonata città dello sport...gratuita e dedicata all'informazione sportiva, spero di poter avere la vostra firma nelle mie visite, sperando anche d'intrattenervi e di stimolarvi con la mia "penna" virtuale...grazie

Riccardo
giornalista sportivo di "Solo Sportlocale"
http://sportcity-ricio.blogspot.com

il pallone in confusione

Registrazione n° 61 del 28 settembre 2009 presso il Tribunale di Napoli
Sede: corso Meridionale 11, 80143 Napoli
Editore e direttore responsabile: Marco Liguori
email marco_liguori@katamail.com

Si prega di non intasare le caselle di posta elettronica con spam pubblicitario e di altro tipo (come appelli politici). Questo sito tratta solo di calcio, finanza del calcio e di argomenti affini. Ogni abuso sarà punito.

Le foto presenti su "il pallone in confusione" sono state in gran parte prese da siti Internet: dovrebbero essere di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, possono segnalarlo a uno dei due indirizzi email sopra indicati